Arpa Celtica

L’Arpa Celtica

Si dice che l’arpa rappresenti l’immortalità dell’anima, ed è lo strumento del Dagda, dio in grado di placare chiunque con il dolce suono delle corde pizzicate con la sua mano sapiente.

L’arpa era uno strumento musicale molto popolare nell’antica Irlanda, e tuttora ne è lo strumento nazionale. Si ritiene che venne introdotta nell’Europa precristiana dai navigatori fenici, che la portarono sin lì dall’Egitto, dov’era già conosciuta. L’esemplare più antico che ci è rimasto appartiene al XV secolo, quindi è relativamente recente, se pensiamo che tale strumento era suonato sin dal tempo dei sumeri.

In Irlanda però l’arpa era amata più che altrove, infatti era considerata così importante per la cultura celtica che nel XVI secolo i reali inglesi, che cercavano di sottomettere l’Irlanda e di placare l’ardente e ribelle spirito irlandese, ordinarono di bruciare tutte le arpe e i loro suonatori. Trascorsero 200 anni prima che la musica dell’arpa potesse nuovamente allietare liberamente i cuori irlandesi.

36